Torna in cima
 

DOINA BOTEZ


Seguire Contatto
Pittura, Media misti 9 Abbonati Iscritto dal 2011
Roma, Italia

Manda un messaggio

Scrivi una recensione

Riconoscimento

2 recensioni
9 Abbonati
4.740 visite
7 preferito

Iscritto dal 29 ott 2011
Ultima data di modifica: 15 apr 2018

Biografia

Doina Botez è nata a Bucarest nel 1951. Ha conseguito la laurea in Belle Arti nel 1975, con la borsa di merito "Ion Andreescu" vinta nel 1974, presso l'Istituto Universitario "Nicolae Grigorescu" di Bucarest.
Si dedica all'illustrazione dei libri, soprattutto per bambini, oltre alla pittura e alla grafica, e diventa anche scenografa della casa cinematografica rumena di cartoni animati Animafilm.
Fin dal 1974 partecipa alle esposizioni collettive organizzate dall'Ordine degli Artisti di Romania.
Nel 1984 le viene conferita una borsa di studio, in Italia, nel quadro dell'accordo culturale italo-rumeno.
Riesce ad esprimere, nella sua opera, anche alcuni aspetti tragici della dittatura, fino alle ammonizioni per le illustrazioni dei versi della poetessa dissidente Ana Blandiana.
Dal 1989 vive e lavora a Roma. Diventa cittadina italiana nel 2004.
Nel gennaio 1996, su invito del Governo Rumeno, in occasione della mostra "Monumenta Romaniae Vaticana", esegue un'interpretazione della... Continua a leggere

Doina Botez è nata a Bucarest nel 1951. Ha conseguito la laurea in Belle Arti nel 1975, con la borsa di merito "Ion Andreescu" vinta nel 1974, presso l'Istituto Universitario "Nicolae Grigorescu" di Bucarest.
Si dedica all'illustrazione dei libri, soprattutto per bambini, oltre alla pittura e alla grafica, e diventa anche scenografa della casa cinematografica rumena di cartoni animati Animafilm.
Fin dal 1974 partecipa alle esposizioni collettive organizzate dall'Ordine degli Artisti di Romania.
Nel 1984 le viene conferita una borsa di studio, in Italia, nel quadro dell'accordo culturale italo-rumeno.
Riesce ad esprimere, nella sua opera, anche alcuni aspetti tragici della dittatura, fino alle ammonizioni per le illustrazioni dei versi della poetessa dissidente Ana Blandiana.
Dal 1989 vive e lavora a Roma. Diventa cittadina italiana nel 2004.
Nel gennaio 1996, su invito del Governo Rumeno, in occasione della mostra "Monumenta Romaniae Vaticana", esegue un'interpretazione della "Madonna Rumena" quale dono a Sua Santità Giovanni Paolo II.
Nel 2000 realizza l'opera monumentale raffigurante un baccanale con personaggi e simboli tipici del corteo dionisiaco, dipinto che orna una delle cupole delle grotte d'invecchiamento ed affinamento della cantina d'arte della casa vinicola Mastroberardino.
Nel 2009, per la mostra personale „Nosce te ipsum”, nella Sala delle Colonne di Castel Sant’Angelo in Roma, riceve il patrocinio della Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della Città di Roma.
Nel 2013 Skira Editore ha pubblicato l’album monografico “Doina Botez, Il corpo dell’immagine, opere 1989 -2013” a cura di Flaminio Gualdoni. Leggi di meno

DOINA BOTEZ

Alchimie dell’anima: il mito e le sue metamorfosi


Giovedì 11 ottobre, alle ore 18.00 alla Mediterranea in via Carlo de Cesare, 60 Napoli mostra personale di Doina Botez . Alchimie dell’anima: il mito e le sue metamorfosi, con il Patrocinio: Consolato onorario di Romania in Napoli, Zonta International Club Roma Parioli III, Unione Europea Esperti d’Arte. La pittrice d’origine rumena Doina Botez per elezione cittadina romana ha saputo coniugare nelle sue tele i colori squillanti delle tradizioni popolari del suo Paese natale con i portati di un espressionismo storico presente anche nelle avanguardie artistiche della Romania fra gli anni ’10 e ’50 del ‘900. La tecnica pittorica mista di olii e acrilici rifinita da velature sovrapposte e poi graffite con la spatola, concorre a creare un diaframma fra soggetto e spettatore in una visione prospettica il cui fuoco può essere acceso all’esterno o all’interno del fruitore stesso che, come in uno specchio, ne ricava un appunto autobiografico La visione artistica della pittrice, come lei stessa afferma Alchimie dell’anima, ha trovato la sua pietra filosofale nell’attualizzazione del mito alle problematiche e alle angosce dei tempi reali.
Introduzione critica: Dott. Prof. Anna Barricelli, libera docente in storia dell’arte moderna, Prof. emerita in storia dell’arte presso l’Accademia di Belle Arti di Roma


PREMI


1979 Secondo premio all'esposizione "Umorismo nell'arte", Romania
1980, 1984 Trofeo del Piccolo Lettore assegnato dal Comune di Bucarest
1981, 1984 Premio per l'illustrazione del libro per ragazzi conferito dal Consiglio Nazionale dei Pionieri, Bucarest
1982 Premio per la realizzazione artistica del cartone animato conferito dall'Associazione dei Cineasti Rumeni, Bucarest
1984 Medaglia d'argento "Arti, Scienze, Lettere", Parigi
1985 Premio del Comune di Pescorocchiano
1990 Primo premio ex equo IV festa di Borgo, Roma
1998 Targa d'argento, 25° Rassegna Internazionale d'Arte Contemporanea, Sulmona
1999, 2000, 2004 Premio acquisto de "Il Quadrivio", Rassegna Internazionale d'Arte Contemporanea, Sulmona
2002 Premio "Emozioni in armonia", Provincia Regionale di Messina
2006 Premio Internazionale "Beato Angelico", Roma


NOTE BIOGRAFICHE


MOSTRE PERSONALI

1978 Galleria Orizont, Bucarest
1980 Vrije Galerie, Utrecht
1983 Galleria Caminul Artei, Bucarest
1985 Accademia di Romania, Roma
1986 Galleria II Canovaccio, Roma
1989 Galleria Caminul Artei, Bucarest
1990 Galleria La Seggiola, Marina di Camerota, Salerno
1992 Galleria Lombardi, Roma
Galleria L'Approdo, Avellino
1993 Galleria Du Simplon, Vevey
Galleria dei Greci, Roma
1994 Chiostro di S. Francesco, Ravello
1995 La Rinascente - su invito - Roma
Ambasciata di Romania presso la Santa Sede
1996 Palazzo dei Capitani, Ascoli Piceno
Galleria Wilhelm 94, Wuelfrath
1998 Casa del Popolo, Comune di Genazzano
1999 Galleria Borghese, Mentana
1999 Galleria L'Approdo, Avellino
2000 Affresco di cupola, Cantina d'Arte Mastroberardino, Atripalda
2001 Caruso Gallery, Milazzo
Galleria Zeitart, Wuelfrath
2002 Palazzo Duchi di S. Stefano - Fondazione Mazzullo, Taormina
2003 Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di San Marino
2006 Palazzo Rospigliosi, Zagarolo
2007 Galleria Arena, Reggio Calabria
2009 Museo Nazionale di Castel Sant'Angelo, Roma
2012 Galleria Mediterranea, Napoli
Galleria Spazio 120, Roma
2014 Galleria Romana, Bucarest
2015 Galleria Art on the Avenue, Philadelphia, SUA

PRINCIPALI MOSTRE COLLETTIVE

1978, 1979, 1980, 1981, 1982, 1983, 1984, 1985, 1986 Concorso "Joan Mirò", Barcellona
1983 Mostra d'Arte Rumena, Detroit
1984 Mostra d'Arte Rumena, Cecoslovacchia e Polonia
1985 Mostra d'Arte Rumena, Mosca
1981, 1983, 1985, 1989 Biennali Internazionali del libro, Bratislava
1984, 1986, 1988 Biennali Internazionali del libro, Barcellona
1987 Mail Art, Francavilla al Mare
1990 Fiera del libro, Bologna
1991 Galleria II Faro Centro d'Arte, Belvedere Marittimo
1992 Museo Haus Martfeld, Schwelm
1993 Museo Haus Martfeld, Schwelm
1994 Galleria II Gianicolo, Perugia
Palazzo Comunale, Avellino
Selezione Premio Suzzara
Galleria L'Approdo, Avellino
1995 Arte Fiera, Bologna
Circolo Culturale degli Artisti, Roma
Galleria dei Greci, Roma
1996 Sala dei Templari, Molfetta
1997 Comune di S. Croce di Magliano
Casina Vanvitelliana, Bacoli
Galleria La Rocchetta, Capo d'Orlando
Galleria Quadrum, Imola
1998, 1999, 2000, 2001, 2002, 2003, 2004, 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015 Rassegna Internazionale d'Arte Contemporanea, Sulmona
1998 Galleria Helga Wicher, Wuppertal
Galleria Molducci, Bologna
Galleria dei Greci, Roma
2000 Galleria Il Granicolo, Perugia
2001 Pulcheria Arte, Palazzo S. Pietro, Comune di Piacenza
2002 Galleria II Gianicolo, Perugia
2003 Museo d'Arte "G. Bargellini", Pieve di Cento
2004 Museo Archeologico Villa Genovesi, S. Alessio Siculo
Galleria Pan, Genazzano
2007 Biennale Internazionale "Il De Nittis" Castelli di Trani e di Barletta
2010 Galleria Arena, Reggio Calabria
Galleria Spazio 120, Roma
2012 Salone di Pittura Rumena Contemporanea, Cité Internationale des Arts, Parigi
Grafica d'Arte Rumena, Bucarest
2013 Grafica d'Arte Rumena, Bucarest
2014 Grafica d’Arte Rumena, Bucarest
2016 Bozzetti d'arte per un carro allegorico - su invito - Museo Michetti, Francavilla al Mare

HANNO SCRITTO

Grigore Arbore Popescu, Wanda Albanese De Leo, Ion Andreita, George Bajenaru, Berenice-Iolena Baldini, Anna Barricelli, Franca Calzavacca, Carlo Fabrizio Carli, Domenico Cipriano, Renato Civello, Daniela Crasnaru, Wanda Albanese De Leo, Virginia De Simoni, Jenny Gatta, Giorgio Di Genova, Paolo Gorietti, Flaminio Gualdoni, Dan Grigorescu, Domenico Guzzi, Alois Huning, Isabella Hurezan, Adrian-Silvan Ionescu, Luigi La Rosa, Giovanni Lauricella, Paolo Levi, Cleopatra Lorintiu, Mario Lunetta, Susanna Misiano, Aurelia Mocanu, Virgil Mocanu, Ugo Moretti, Luigi Morgione, Stefan Nicolae, Cesare Panepuccia, Stefania Peccerillo, Plinio Perilli, Cristian Porretta, Maria Teresa Prestigiacomo, Marina Preutu, Isabela Pulpan, Theodor Redlow, Mireille Schnorf, Adriana Settimi, Riccardo Sica, Adina Stefan, Claudio Strinati, Leo Strozzieri, Simona Varzaru, Maurizio Vitiello.

Sue opere si trovano in musei pubblici e collezioni private in Romania, Italia, Francia, Gran Bretagna, Olanda, Germania, Svizzera, Repubblica di San Marino, Ungheria, U.S.A., Vaticano.