Non in vendita

Malè

cammino verso la buona sorte (2009)

Tipo di opera d'arte
Dimensioni
35,8x46,1 in
tecniche
Supporto o superficie
Tela
un gruppo di persone in cammino accompagnati da elementi che richiamano la buona sorte , come l'uomo goccia che nell'arte malenziana è fondamentale nel cammino di vita qui rappresentato come un uomo con una goccia al posto del capo A proposito di quest'opera: Classificazione,...
un gruppo di persone in cammino accompagnati da elementi che richiamano la buona sorte , come l'uomo goccia che nell'arte malenziana è fondamentale nel cammino di vita qui rappresentato come un uomo con una goccia al posto del capo

Temi correlati

Arte AfricanaMozambicoEtnicoArtista Emergente

Malè
Seguire
Antonio Alberto Malendze nasce a Maputo (Mozambico) il 21 gennaio 1980. Appassionato di pittura sin da bambino, a 16 anni si cimenta nella vendita delle opere di colui che successivamente diverrà suo maestro,...

Antonio Alberto Malendze nasce a Maputo (Mozambico) il 21 gennaio 1980. Appassionato di pittura sin da bambino, a 16 anni si cimenta nella vendita delle opere di colui che successivamente diverrà suo maestro, l’artista di strada Musis Simbine, che predilige la pittura a olio.
Le ardue condizioni di vita lo portano a dipingere su materiali poveri e tele di recupero: lenzuola usurate, panni vecchi, cerate di copertura, ricavando altresì i pigmenti nei modi più disparati. Predilige dipingere a olio, a cui miscela svariati elementi come sabbia, segatura, pietre, terra. A poco a poco, affinando la sua tecnica ed il suo peculiare linguaggio estetico, inizia ad apporre la firma di artista: Malè.
Nella prime fasi del percorso prevalgono tinte monocromatiche in cui le composizioni si sostanziano nella messa in scena di figure stilizzate disposte linearmente, mentre il tema prediletto verte sulla raffigurazione dell’acqua.
Dal 2008 prende avvio un’innovativa sperimentazione: ricerca la profondità mediante il gioco del chiaroscuro avvalendosi di una più ampia gamma cromatica. In tal modo le figure acquisiscono maggior dinamismo differenziandosi ulteriormente dallo sfondo, mentre le narrazioni si focalizzano sui temi della famiglia, della musica (che attraverso l’armonia ha la capacità di curare corpo e spirito) e le complesse dinamiche sociali, come lo sfruttamento femminile, i diritti umani, i valori della comunità.
Nel 2010 intraprende un iter artistico che lo conduce a dipingere su tele di grandi dimensioni: il racconto si focalizza su storie complesse rappresentate in molteplici fasi che si dipanano sulla tela. Nel marzo del 2013, primo tra gli artisti non afferenti al ‘Nucleo de arte’ del suo paese e sostanzialmente autodidatta, varca i confini dell’Africa e giunge in Italia. Sino ad oggi continua un’incessante e appassionata ricerca artistica.
Recenti esposizioni:
• gennaio 2012 – Palazzo Battagiso, Villafranca di Verona;
• ottobre 2012 - “L’universo in una goccia” al “Festival dei Diritti”, Palazzo della Racchetta, Ferrara;
• ottobre 2012 -“L’universo in una goccia” al Teatro Comunale, Quinzano d’Oglio (BS);
• marzo 2013 - “L’universo in una goccia”, Sala Civica, Roncadelle (Bs);
• aprile 2013 - “Malè e il suo Mozambico” Orlando Arte, Roncadelle (Bs);
• aprile 2013 - “Malè e i colori della terra”, Urban Centre, Chiari (Bs);
• giugno 2013 - “Malè e il suo Mozambico”, Palazzo della Loggia, Salone Vanvitelliano (Bs);
• novembre 2013 - Galerie Benedict, Vienna;
• giugno 2015 - “InconTRAART Mozambique 40 Years of Independence” Villa Caselegno, Pianezza, (To);
• ottobre 2015 - “Paratissima 11”, Palazzo delle Esposizioni, Torino.
L’artista è stato recentemente selezionato per la Biennale di Calì Colombia.

Vedere più a proposito di Malè

31,1x25,2 in
Non in vendita
37,4x73,2 in
Non in vendita
39,4x78,7 in
Non in vendita
33,1x40,2 in
Non in vendita

Artmajeur

Ricevi la nostra newsletter per appassionati d'arte e collezionisti