Back to top

Progetto
“Il Muro era vuoto”
Presentazione del murale di via Luchino dal Verme di Andrea Cardia


Finalità
Il murale di via Luchino dal Verme nasce come una sfida: realizzare in modo autonomo un’opera radicata nel quartiere, che sintetizzi la storia del nostro Paese a partire dagli anni ‘60 e che è anche la storia dei cittadini che quotidianamente vivono il quartiere stesso. La scelta tematica è dunque importante, perché ciascuno di noi si sente parte integrante e si riconosce nel lavoro svolto.
Questo intervento è sganciato dalle logiche delle gallerie che usano i muri come prolungamento della loro attività, quindi come delle nuove vetrine creando opere dissonanti con il territorio. L’ importanza di abbellire i posti dove si vive, coinvolgere la cittadinanza dai più piccoli agli anziani, rimane un obiettivo che ha sempre più senso in un contesto di degrado e sporcizia. Infatti, a tal fine, ho volutamente lasciare degli spazi a giovani artisti o a chiunque voglia esprimere un proprio pensiero, perché questo progetto sia il risultato di un lavoro comune. E quando si raggiunge un obiettivo insieme, l’opera stessa viene vissuta con meno imposizione nel contesto sociale del quartiere in cui è nata.
Ho sempre pensato che investire risorse e lavoro in un contesto comunitario sia sempre un messaggio fondamentale sia per una crescita mia professionale sia per le persone che credono in ciò che faccio, lasciando che il legame storico culturale e creativo rimanga l’unica strada possibile.

ANDREA CARDIA