Non in vendita

Antonio Fumagalli

2020-2021: DIRITTO AL LAVORO O DIRITTO ALLA VITA? (2021)

Tipo di opera d'arte
Dimensioni
18,9x8,3x9,1 in
Supporto o superficie
Metallo
2020-2021: DIRITTO AL LAVORO O DIRITTO ALLA VITA? 2020-2021: right to work or right to life? marzo-aprile 2021 Resina, metallo, materiali vari, da 21xh.48x23cm Resin, metal, various materials, 21xh.48x23cm 2020-2021: diritto al lavoro o diritto alla vita? L’incertezza è dovuta...
2020-2021: DIRITTO AL LAVORO O DIRITTO ALLA VITA?
2020-2021: right to work or right to life?


marzo-aprile 2021

Resina, metallo, materiali vari, da 21xh.48x23cm
Resin, metal, various materials, 21xh.48x23cm


2020-2021: diritto al lavoro o diritto alla vita?
L’incertezza è dovuta alla confusione generata dalla particolare congiuntura storica che viviamo o è frutto di una graduale perdita di valori della nostra civiltà?
2020-2021: right to work or right to life?
The question is caused by the confusion about the historical situation we are experiencing or it comes to our society that loses values

Temi correlati

LavoroVitaUmoniManoScultura

Antonio Fumagalli
Seguire
Antonio Fumagalli è nato a Mariano C.se, vive e lavora in Brianza a Giussano. Da anni affianca all'architettura l'arte e l'insegnamento. La sua ricerca gli ha permesso di sperimentare e, successivamente,...

Antonio Fumagalli è nato a Mariano C.se, vive e lavora in Brianza a Giussano.
Da anni affianca all'architettura l'arte e l'insegnamento.
La sua ricerca gli ha permesso di sperimentare e, successivamente, creare un approccio all’arte e uno stile personale che hanno come tratto distintivo l’uso di un materiale antichissimo ma assolutamente innovativo in campo artistico: la pelle.
Lo studio e l'approfondimento delle conoscenze su questo materiale e le sue tecniche di lavorazione, l'hanno portato ad un uso prettamente artistico della pelle. La pezza di pelle non più usata come semplice materiale di supporto per borse, cinghie ecc., ma come strumento d’espressione, alla stregua dei colori ad olio per il pittore o del marmo per lo scultore.
Le sue opere, come lui stesso sostiene, non vanno solo guardate: vanno toccate, fruite e percepite in maniera diretta dall’osservatore.
Oltre a mostre personali, l'artista, ha partecipato a diverse collettive, a Milano, Torino, Roma, Napoli, Monza, Novara, Livorno, San Marino, in Trentino, Veneto e all'estero: Lugano, Londra... Sue opere sono esposte a: Milano, Monza, Rho (Mi), Uboldo di Saronno (Va), Carate B.za (Mb), Giussano (Mb), Seregno (Mb), Rovereto (Tn).
E’ tra gli artisti in permanente della Weart Gallery di Uboldo, Saronno (Va).

Vedere più a proposito di Antonio Fumagalli

17,7x51,2 in
Su richiesta
27,6x18,9x5,5 in
Su richiesta
25,6x19,7 in
Su richiesta
4,7x13,8x15,8 in
Non in vendita

Artmajeur

Ricevi la nostra newsletter per appassionati d'arte e collezionisti