Back to top
 

Giosi Costan


Follow Contact
Painting, Drawing, Photography ... 431 Followers Member since 2007
Italy

Send a message

Write a review

Links

Sito ufficiale

Google-Plus

Recognition

447 reviews
431 Followers
478,825 views
3,018 favorited

Favorites

Collections (31)
Followed artists (225)

Member since Nov 7, 2007
Last modification date : Nov 19, 2018

Biography

Nata a Roma nel ’63 ,Giosi Costan attualmente vive e lavora a Palestrina (RM).
Conseguita la maturità di Perito Aziendale inizia subito a lavorare come impiegata in un’azienda privata.
Spinta da un’innata passione per il disegno e la pittura, studia da autodidatta i Grandi Maestri, frequenta Scuole d’Arte private, scopre il fascino dell’incisione. Lasciato il lavoro nel ’91 si dedica esclusivamente all’arte iniziando ad esporre nel ’95.




Giosi Costan è affascinata dal disegno e dalla pittura fin da piccola. Sperimenta il disegno, ma non ha occasione di approfondire le tecniche del colore. Non avendo potuto osare prima studi specifici, si è avvicinata all’amata arte frequentando e formandosi con il pittore e scultore Gabriele Jagnocco, presso il Centro d’Arte La Cittadella, a Palestrina. Ha poi continuato nel tempo, attraverso una ricerca costante, a sperimentare varie tecniche, dalla pittura su carta alla tela, dalle tavole al cotto, provando olio e tempere, pittura a pennello... Read More

Nata a Roma nel ’63 ,Giosi Costan attualmente vive e lavora a Palestrina (RM).
Conseguita la maturità di Perito Aziendale inizia subito a lavorare come impiegata in un’azienda privata.
Spinta da un’innata passione per il disegno e la pittura, studia da autodidatta i Grandi Maestri, frequenta Scuole d’Arte private, scopre il fascino dell’incisione. Lasciato il lavoro nel ’91 si dedica esclusivamente all’arte iniziando ad esporre nel ’95.




Giosi Costan è affascinata dal disegno e dalla pittura fin da piccola. Sperimenta il disegno, ma non ha occasione di approfondire le tecniche del colore. Non avendo potuto osare prima studi specifici, si è avvicinata all’amata arte frequentando e formandosi con il pittore e scultore Gabriele Jagnocco, presso il Centro d’Arte La Cittadella, a Palestrina. Ha poi continuato nel tempo, attraverso una ricerca costante, a sperimentare varie tecniche, dalla pittura su carta alla tela, dalle tavole al cotto, provando olio e tempere, pittura a pennello e a spatola. Adatta la tecnica al soggetto affinché ogni opera esprima al meglio quel “profondo sentire” che è la costante della sua arte. Grande importanza dal punto di vista tecnico, ha avuto anche la sua breve esperienza presso la Scuola di Pittura “Scienza dell’Arte” di Roma diretta dal Maestro Marco Rossati. Opera nell’ambito del figurativo moderno con simbolica intonazione. I suoi paesaggi, le sue nature morte, le sue figure femminili non sono mai una banale raffigurazione della realtà. La sensibilità dell’artista coglie l’animo dentro le cose e la vita dietro le figure. Con il suo spiccato senso del colore e l’equilibrata composizione dell’opera, Giosi Costan ci colpisce nell’inconscio, dove il vero si mescola al sogno e alle aspettative della vita quotidiana.

La sua sensibilità pittorica la porta a vedere la poesia nella ruvida quotidianità, anche dai freddi vetri di una finestra d’ospedale. La sua ricca vita privata, la famiglia, le tre figlie e gli amici, arricchiscono la percezione di tutto ciò che la circonda e l’amore per la vita e per le persone che vivono intorno a lei è ben presente, per esempio nella carrellata di ritratti. Le figure femminili poi racchiudono un universo di sensazioni ed esperienze, rese con grande espressività non solo nei volti profondi, ma anche attraverso il gioco cromatico.

La grande varietà di temi affrontati testimoniano il suo carattere indagatore, curioso di esplorare ogni aspetto del mondo circostante e di approfondire le difficoltà più propriamente pittoriche. L’arte come lente di ingrandimento per vedere ciò che ad un primo sguardo era sfuggito, quel lampo nell’occhio di un viso o il tremolio del fremere di un cavallo, il fruscio di un angolo verde in città o il fascino antico delle campagne, l’ironia dietro la tristezza o la saggia serenità di una vecchina seduta su un muretto.

Ottavia Cantuti Castelvetri Read less

Giosi Costan